Investigazioni per determinazione assegno di mantenimento

Investigazioni per rideterminare l’assegno di mantenimento.

Immagine di un assegno bancario mentre viene firamtoUn investigatore privato può essere contattato non solo per i casi di infedeltà coniugale in costanza di matrimonio, ma una volta intervenuta la sentenza di separazione o divorzio è possibile affidare un incarco ad un’agenzia investigativa affinché accerti il reale stato patrimoniale dell’ex coniuge.

I casi in cui potrebbe essere utile un indagine di questo tipo sono molteplici, infatti l’assegno di mantenimento potrebbe essere rideterminato in vari ipotesi:

1. L’ex coniuge ha stabilito una comunione di vita con un altra persona;
2. L’ex coniuge percepisce un reddito diverso da quello dichiarato in fase di divorzio;
3. L’ex coniuge presta il proprio lavoro in nero;
4. L’ex coniuge ha ricevuto una cospicua eredità.

Questi sono solo alcuni dei casi in cui l’intervento di un investigatore può essere utile per rideterminare un assegno di mantenimento.

Prima di contattare l’agenzia di investigazioni vi consigliamo di rivolgervi al vostro legale di fiducia in modo da poter stabilire che tipo di intervento è più adatto al vostro caso e che tipologia di prove l’avvocato ritene utili per intentare la causa.

Per un chiarimento su come viene fatta un’indagine di questo tipo vi invitiamo a leggere questo caso risolto: Agenzia investigativa a Napoli – Caso 1